Girotondo
di Arthur Schnitzler
 

 

Arthur Schnitzler nasce a Vienna (1862-1931) da famiglia ebraica. Laureato in medicina è anche poeta e scrittore. Squisito maestro del dialogo, indagatore dei sottili casi psicologici. Dal modo con cui tratta i problemi d'amore si nota una consaguineità con uno scienziato famoso del suo tempo, paese e razza: Freud.


GIROTONDO (1896 - 97 ) Dieci dialoghi a due: nel primo una prostituta adesca un soldato; nel secondo lo stesso soldato conquista una serva; nel terzo la stessa serva si abbandona al signorino; e così di seguito finché alla decima ritroviamo la prostituta del dialogo iniziale, e la catena del girotondo si unisce.

Sfilano in questo modo dieci quadretti: cinque uomini e cinque donne, che vogliono rappresentare tutte le classi, rivelando, nel compiere tutti lo stesso atto, l'identica psicologia animalesca e brutale: ne deriva un senso di nausea, come da materia immonda, ma rappresentata con cruda vivezza.


 
 

messo in scena dalla giovane Compagnia : LA STRADA nell'anno 1990

La Prostituta Mina Magnanini
Il Soldato Mauro Bilotta
La Cameriera Vanna Mottola
Il Giovane Signore Paco Giovannini
La Giovane Signora Isabelle Roth
Il Marito Paolo Pergolizzi
La Ragazzina Samantha Chiodini
Il Poeta Marco Cocconcelli
L'Attrice Paola Camurri
Il Conte Giuliano Brunazzi
L'Intermezzo Eddy Forony
Regia Claudio Zinelli